Si chiude il bando Ganassini Social Responsibility

Si chiude il bando Ganassini Social Responsibility

Sin dalla fondazione la sostenibilità è il perno centrale della famiglia Ganassini poiché è proprio la ricerca continua del suo perseguire che mette in moto un circuito virtuoso capace di esplorare e varcare nuovi orizzonti.
È una ricchezza intellettuale tessuta di correttezza e trasparenza nei comportamenti che, nonostante la sua natura intangibile, vuole manifestarsi con risultati concreti e visibili per i figli dei nostri figli.
Questo si plasma in bellezza totale, un modello esemplare e valore aspirazionale capace di elevare l’operato aziendale.
La scelta di consolidare questo patrimonio naturale con la realizzazione del Bando di Sostenibilità ha donato una grande opportunità: quella di raccogliere e celebrare i progetti speciali di Onlus italiane.
Quarantasette sono gli straordinari progetti candidati dal 1 Giugno al 30 Settembre 2016, tra cui la nostra giuria ha decretato come meritevole di essere premiato con una donazione di 5.000 € il progetto Il Mercato dei saperi.
Idea centrale è la creazione di occasioni di incontro tra giovani con sindrome di Down e persone anziane, per uno scambio intergenerazionale che produca percorsi e strumenti di conoscenza e crescita reciproca.
Lo scambio avviene attraverso la messa a disposizione reciproca della propria disponibilità ad insegnare attività di vita quotidiana, trasmettere saperi e ricevere in cambio ciò che viene da loro stessi indicato nella “Lista dei desideri”.
Sono molti i saperi e i servizi da “scambiare”: la cucina quotidiana e le conserve, la conservazione dei cibi, la pulizia della casa e degli indumenti, le piccole manutenzioni (come cambiare una lampadina o una presa), la cura delle piante, il galateo, la maglia e l’uncinetto, servizi svolti fuori casa (come la spesa o il pagamento bollette), la lettura del giornale.
Il progetto ha una doppia utilità: dare valore a molti dei nostri “saperi quotidiani” utili per la vita e mai oggetto di attenzione nei percorsi scolastici, oggi ancora più utili per una generazione di persone con sindrome di Down sempre più adulta e, al tempo stesso, scoprire e far scoprire che anche persone viste spesso solo come destinatari di assistenza hanno invece molto da dare.
Per questo possiamo affermare che il progetto, nella sua duplice valenza sociale ed economica, è una concreta testimonianza di bellezza etica intesa non solo come cura della persona, ma anche come attenzione legata a temi sentiti capaci di produrre risultati in termini di aiuto a progetti di impresa sociale e miglioramento delle condizioni di vita di comunità bisognose.
Tutto questo è un bilanciamento tra le attuali conquiste della modernità e la possibilità per chi verrà dopo di noi di avere almeno le stesse opportunità.

Il nostro impegno nell’organizzazione di attività speciali dedicate alla bellezza etica e al sostegno a tutti coloro che desiderano fare del mondo un posto migliore continuerà anche nel 2017.
Per scoprire di più seguici su www.ganassinisocialresponsibility.com